rummo

Salvini e la visita al pastificio Rummo: ci saranno conseguenze?

MondayEspresso - 05/02/2024

Può la visita del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti alla tua azienda danneggiarti? Forse. 

Se il ministro è poco apprezzato da alcuni dei suoi non elettori, allora quella che doveva essere un’esaltazione del Made in Italy si rivela una tempesta mediatica. 

Ad essere coinvolto è il noto pastificio Rummo. La notizia, rimbalzata in questi giorni sui media, ha per certi aspetti dell’incredibile.

Cos’è successo 

La visita del Ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini, al pastificio Rummo ha scatenato una reazione negativa nel popolo del web.

Coloro che si oppongono alle politiche del leader della Lega hanno deciso di far sentire la propria voce online, chiedendo con forza di boicottare l’acquisto della pasta Rummo 🚫  (#boicottaRummo). 

Tuttavia, è seguito anche un movimento di solidarietà, evidenziato dall’intervento di Fiorello: ‘Ricordo a tutti coloro che dicono ‘boicottiamo’, che dietro questo invito c’è sempre un’azienda fatta di persone che lavorano’.

Il Pastificio Rummo, una storia di tradizione e impegno continuo

Il Pastificio Rummo, fondato nel lontano 1856 a Benevento, è oggi una solida società per azioni (S.p.A.) con un fatturato superiore ai 170 milioni di euro.

Ogni giorno, offre lavoro a più di 220 persone ed esporta i suoi prodotti in oltre 60 paesi nel mondo 🌍. A guidare questa azienda c’è Cosimo Rummo, figura di spicco che ricopre il ruolo di presidente e amministratore delegato.

Da ricordare, inoltre, che nel 2015 gli stabilimenti del pastificio furono colpiti da una violenta alluvione che rischiò di mettere in ginocchio l’azienda. 

Tuttavia, l’azienda è riuscita a superare questa sfida, curiosamente, anche grazie alla grande mobilitazione mediatica, che ha contribuito al suo pronto rilancio 🚀.

Ma i boicottaggi funzionano davvero?

Salvini e la visita al pastificio Rummo: ci saranno conseguenze?

Questa è la domanda che ci poniamo, andando oltre l’episodio specifico. 

Queste mobilitazioni sociali, giuste o meno che siano, sono efficaci?

I consumatori hanno un peso rilevante sul mercato, sono in altre parole, un giocatore influente, capace addirittura di far fallire o mettere in difficoltà un’azienda?

In generale, la risposta sembra essere un netto “no”. Tali iniziative tendono a perdere di efficacia nell’arco di pochi giorni.

Il punto è che, fatta eccezione per episodi estremi, le storie di boicottaggi sui social sono numerose e quasi mai danneggiano seriamente l’azienda presa di mira. 

È importante notare che organizzazioni come Ethical Consumer, impegnate in questioni ben più serie dal 1989, perseguono cause nobili supportate da argomenti e dati concreti. 

Per esempio, si battono per boicottare:

  • Amazon, colpevole di elusione fiscale su larga scala.
  • Neslé, oggetto di una campagna contro il latte in polvere attiva  1977.
  • Coca-Cola, criticata per le condizioni dei lavoratori negli stabilimenti del Sud America.

Questi sono solo alcuni esempi di boicottaggi in corso che potrebbero meritare maggiore attenzione e partecipazione, ma che nella realtà non scuotono le fondamenta di colossi come Amazon, leader del mercato del commercio online, Coca-Cola, uno dei brand più noti al mondo presente in oltre 200 paesi, Nestlé, un’altra big company con una sterminata linea di prodotti tra cui KitKat, Nescafé, S.Pellegrino, Buitoni e decine di altri. 🌍🛒🥤 

Una riflessione sulla brand reputation 

In conclusione a meno di eventi eclatanti, le aziende di solito non subiscono danni rilevanti da iniziative social simili a quella che ha coinvolto il pastificio Rummo.

Tuttavia, bisogna sempre restare vigili cercando di prevenire episodi che potrebbero danneggiare la reputazione del marchio (brand reputation). 

Ecco perché è essenziale che ogni azienda sia attenta ogni volta che decide di pubblicare sui social media, partecipare a eventi o instaurare partnership. Come disse saggiamente Warren Buffet: “Ci vogliono 20 anni per costruire una reputazione e cinque minuti per rovinarla. Riflettere su questo ti porterà a fare le cose in modo diverso.”


Non perderti altri nostri contenuti su ModayEspresso

Ogni settimana parleremo di una notizia diversa, affrontandola in modo serio ma leggero. Non vogliamo certo farti iniziare il lunedì con il piede sbagliato!

    Ho letto e accetto la Privacy Policy *

    Condividi "Salvini e la visita al pastificio Rummo: ci saranno conseguenze?" su:
    Qui troverai spunti di riflessione e analisi critiche su temi attuali e rilevanti per il tuo business. Se ti piace l’idea, ti invito a iscriverti alla newsletter.

      Ho letto e accetto la Privacy Policy *