IA mercato del lavoro monday espresso

L’Impatto dell’IA sul Mercato del Lavoro

MondayEspresso - 08/01/2024

È impossibile non porsi il problema di cosa ne sarà del proprio lavoro ora che l’IA è entrata a gamba tesa nell’ambito della creazione di contenuti, generazione di disegni, musica, analisi dati, automazione e tanto altro.

L’IA ha già rivoluzionato il modo in cui viviamo e lavoriamo. Se da un lato ha aperto a nuove opportunità, dall’altro ha cambiato e continua a cambiare modelli, metodi e metodologie di lavoro tradizionali.

Ebbene, quale dovrebbe essere l’approccio dell’imprenditore all’IA, a cosa dobbiamo prepararci? 

In questa newsletter ho raccolto alcune opinioni autorevoli, riflessioni e considerazioni che desidero condividere e dibattere con voi.

🌐 Continuare a Sviluppare nuove competenze è un imperativo 🌐

L'Impatto dell'IA sul Mercato del Lavoro

L’IA impone a tutti i lavoratori autonomi e dipendenti l’obbligo di sviluppare nuove competenze. Queste sono necessarie per padroneggiarla e perché no, anche per esplorare e sviluppare abilità non replicabili dall’IA

E qui, mi sento di dire che non cambia molto rispetto al recente passato. L’avvento dell’IA rappresenta solo l’aggiunta di un ulteriore tassello ad un mondo che sta rapidamente cambiando.

Tra i tanti, il Cedefop, acronimo di European Centre for the Development of Vocational Training (Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale), già nel 2010 sosteneva senza mezzi termini che la vita lavorativa sta diventando molto più complicata.

🌟La sfida dell’Europa è abbinare le persone alle giuste competenze per i giusti lavori.

🌟La maggior parte dei nuovi posti di lavoro richiederà qualifiche di alto livello.

Con la IA, alcuni lavori a rischio, altri meno

Un recente rapporto di PwC stima che il 38% dei posti di lavoro negli Stati Uniti sarà ad alto rischio entro il 2030. 

Secondo un rapporto della banca di investimenti Goldman Sachs, l’intelligenza artificiale (IA) potrebbe sostituire l’equivalente di 300 milioni di posti di lavoro a tempo pieno. 

Al di là delle percentuali e dei numeri che possono oscillare, quanto sostenuto da PwC e Goldman Sachs va tenuto presente perché impone a tutti di chiedersi come far evolvere il proprio business per non trovarsi presto o tardi completamente sostituiti dall’AI.

🌈 Le buone notizie? Ci sono. 🌈

Trovare un modo per focalizzare le proprie attività concentrandosi di più sull’empatia, sull’importanza delle interazioni e delle relazioni umane è sicuramente una strada che permette di creare una barriera all’ingresso dell’IA. 

Utile è anche sapere che non tutti i settori subiranno allo stesso modo l’onda dell’intelligenza artificiale. Ad esempio, lavori nei settori della sanità, dell’istruzione e dei servizi sociali hanno meno probabilità di essere automatizzati.

🚀 Quali soluzioni per non rimanere indietro? 🚀

Di questo mi piacerebbe discutere con voi. Sono sicuro che già stai prendendo le contromisure, queste, come suggerito da Nexford University, non possono che focalizzarsi su:

  • 📚 Apprendimento permanente o life-long learning: Necessario per adattarsi costantemente alle nuove tecnologie e modalità di lavoro.
  • 🤝 Sviluppo delle competenze trasversali: Lo sviluppo di competenze trasversali come la comunicazione, la risoluzione dei problemi e la collaborazione è cruciale nell’era dell’intelligenza artificiale.
  • 🎓 Specializzazioni: Il trend rimane quello che ci accompagna da ormai una ventina di anni. Sviluppare competenze specifiche in particolari aree permette di creare valore e di differenziarsi. 

Invece di saper fare male un po’ di tutto, saper fare meglio di chiunque altro, IA compresa, anche una singola cosa, può fare la differenza aumentando il tuo valore e differenziandoti nel mercato del lavoro.

🌍 E tu cosa stai facendo? 🌱

Sarebbe interessante raccogliere idee e opinioni su come i nostri lavori si sono evoluti negli ultimi anni cercando di esplorare in quali ambiti e mansioni l’IA è diventata un supporto e invece dove questa è diventata un ostacolo. È un tema che ci piacerebbe dibattere insieme. Facci sapere qui su MondayEspresso: il business in pillole.

Ogni settimana parleremo di una notizia diversa, affrontandola in modo serio ma leggero. Non vogliamo certo farti iniziare il lunedì con il piede sbagliato!

    Ho letto e accetto la Privacy Policy *

    Condividi "L’Impatto dell’IA sul Mercato del Lavoro" su:
    Qui troverai spunti di riflessione e analisi critiche su temi attuali e rilevanti per il tuo business. Se ti piace l’idea, ti invito a iscriverti alla newsletter.

      Ho letto e accetto la Privacy Policy *