fortune global 500

Alla scoperta della Fortune Global 500

MondayEspresso - 15/04/2024

Cos’è la Fortune Global 500? E perché ci interessa conoscerla? Un vero imprenditore non può certo farsi trovare impreparato quando, magari durante una cena o un aperitivo, la conversazione si sposta su questa prestigiosa e ambita classifica.  

Qui ti basta un minuto per capire di cosa stiamo parlando. 

🏆 Fortune Global 500: storia di una classifica ambita 

Finire nell’annuale elenco Fortune Global 500 significa raggiungere un traguardo storico: essere tra le 500 più grandi aziende del mondo. Tutte insieme, queste imprese hanno generato un ricavo astronomico nel 2022, pari a 16,1 trilioni di dollari.

La classifica esiste dagli anni ’50 ed è nata da un’idea di Edgar P. Smith. La primissima lista includeva alcune realtà ancora oggi attive, come General Motors (GM), Chrysler (ora Fiat Chrysler) e Mobile (ora parte del gruppo ExxonMobil).

Inizialmente, erano le aziende statunitensi operanti in settori come petrolio, gas e manifatturiero a generare ricavi tali da aspirare a entrare in questa speciale classifica. 

Dal 1989, la classifica ha aperto le porte al mondo intero, diventando così una vera e propria classifica mondiale.

Oggi, l’elenco è molto più variegato. Non mancano aziende nei settori dei servizi, delle tecnologie, delle telecomunicazioni e dell’assistenza sanitaria.

Chi c’è nella Fortune Global 500? 

Arriviamo rapidamente alla curiosità più grande: chi fa parte di questa classifica speciale? 

È da notare che dal 2019 in poi gli Stati Uniti hanno perso la leadership nel numero totale di aziende presenti nella lista. 

A superarli, come era prevedibile, sono state le aziende cinesi. Nel 2022, un totale di 136 aziende cinesi sono entrate nella lista Fortune Global 500.

Le Prime Cinque

Ecco quindi le prime 5 aziende della Fortune Global 500:

  1. Walmart USA: Una catena di supermercati e grandi magazzini, attiva in diversi settori tra cui vendita al dettaglio, alimentare, abbigliamento, elettronica e altro ancora.
  2. Saudi Aramco: Una società petrolifera statale con sede in Arabia Saudita. Si occupa di varie attività nel settore energetico, inclusa l’estrazione, la raffinazione e la commercializzazione di petrolio greggio.
  3. State Grid: Un’azienda statale cinese con sede a Pechino, è il più grande operatore di trasmissione e distribuzione di energia elettrica al mondo.
  4. Amazon: Non ha bisogno di presentazioni, è una delle più grandi piattaforme di commercio elettronico al mondo. Opera anche nell’ambito dei servizi streaming, cloud computing e altro ancora.
  5. China National Petroleum: Chiude la top five, è una società petrolifera di proprietà statale con sede a Pechino, Cina, impegnata nell’estrazione, nella raffinazione e nella commercializzazione di petrolio greggio.

Qual’è il tuo obiettivo?

Classifica Fortune Global 500 mondayespresso.it

Entrare nella lista delle 500 aziende più grandi è certamente un obiettivo difficile da raggiungere, ma citando Les Brown: “Mira alla luna. Male che andrà, ti ritroverai tra le stelle.”

Questa frase rappresenta perfettamente il nostro spirito ed è con questa che ci congediamo invitandoti come sempre a condividere e commentare le nostre news pubblicate ogni lunedì mattina. 

Nella speranza di averti fornito la giusta carica per affrontare una nuova settimana, ti diamo appuntamento al prossimo lunedì con una nuova newsletter qui su Monday Espresso. 
E se senti la nostra mancanza, puoi rileggere le ormai numerose pillole qui presenti!

Ogni settimana parleremo di una notizia diversa, affrontandola in modo serio ma leggero. Non vogliamo certo farti iniziare il lunedì con il piede sbagliato!

    Ho letto e accetto la Privacy Policy *

    Condividi "Alla scoperta della Fortune Global 500" su:
    Qui troverai spunti di riflessione e analisi critiche su temi attuali e rilevanti per il tuo business. Se ti piace l’idea, ti invito a iscriverti alla newsletter.

      Ho letto e accetto la Privacy Policy *